Recensione base di raffreddamento Aukey

Recensione base di raffreddamento Aukey

I computer portatili, che siano portatili o notebook 2 in 1, stanno diventando sempre più prestanti sia da un punto di vista hardware che da un punto di vista di software: memorie infinite, intelligenza artificiale integrata, patch di sicurezza continuamente aggiornate e per finire batterie che ci accompagnano per tutta la giornata. Eppure i computer portatili soffrono di un grave problema: il surriscaldamento del dispositivo dovuto all’eccessivo uso o magari perché stiamo compiendo troppe operazioni insieme. Ma non preoccupatevi più di questo problema, perché ora ci pensa Aukey e la sua base di raffreddamento. Se vuoi conoscere tutti i particolari e la mia esperienza d’uso allora continua a leggere la recensione base di raffreddamento Aukey.




Ordinata con Amazon al prezzo di soli 14 euro, grazie ad un particolare codice sconto che ho ricevuto, ho ricevuto il pacco solo alcuni giorni dopo. La confezione è di cartone e all’interno contiene: la base di raffreddamento Aukey ben imballata; un cavo USB per collegare la base di raffreddamento al portatile; e un sintetico manuale d’istruzioni disponibile anche in lingua Italiana.

Ora passiamo a recensire veramente il protagonista: la base di raffreddamento Aukey. Base che può ospitare un portatile/notebook fino a 15,6″ quindi una base relativamente grande. La base è di un materiale plastico “ABS” che attribuisce alla base un senso di debolezza. Infatti la plastica non è molto robusta e può subire gravi danni se riceve un urto. Le dimensioni non sono molto compatte e la base occupa una buona porzione del tavolo. Il peso della base non è minimo, precisamente 1055g, più di un kilo però ben distribuito.

Anche se non molto compatta, la base Aukey ci permette di inclinare il nostro dispositivo con diverse angolazioni standard, precisamente 5. Infatti grazie ad una barra metallica è possibile regolare l’inclinazione della base così che possiamo lavorare comodi in ogni luogo ed in ogni situazione: in ufficio o magari stesi sul letto con una inclinazione maggiore. Non preoccupatevi di inclinare troppo la base perché il computer non scivolerà via grazie a due stanghette di plastica che fermano la discesa del dispositivo. Questi due supporti di plastica risultano però minimamente fastidiosi quando dobbiamo scrivere sulla testiera o magari quando dobbiamo usare il touch pad per muovere il cursore. Sul lato destro della base troviamo due porte USB: una necessaria per il funzionamento delle ventole, l’altra invece aggiuntiva; inoltre troviamo una rotella che serve per accendere le ventole e per regolare la velocità, che consiglio però di mantenere sempre al massimo. Sul lato sinistro non troviamo nulla!!!

Al di sopra della base di raffreddamento, dove si appoggia il computer, sono presenti quattro ventole poste a rombo e ricoperte da una rete metallica, che grazie ai suoi spiragli permette la fuoriuscita dell’aria prodotta dalle ventole per raffreddare il computer. Infatti non a caso si chiama “base di raffreddamento Aukey”!!!! Inoltre le ventole sono circondate da carini led blu che sia attivano automaticamente rendendo la base Aukey più nerd e le danno un aspetto da gaming.

Le ventole sono ben quattro così che coprano tutta la superficie; girano ad una velocità di 1200RPM che non è molto elevata rispetto ad altre basi di raffreddamento; ogni singola ventola produce un flusso d’aria di 13CFM. Il funzionamento delle ventole non richiede l’attacco ad una presa elettrica, bisogna invece semplicemente collegare tramite porta USB la base al computer. Anche se colleghiamo la base di raffreddamento Aukey al computer possiamo mantenere le ventole inattive ma usare il supporto solo come base. Muovendo la rotella sul lato destro è possibile attivare le quattro ventole (non possono essere attivate singolarmente a nostro piacimento) e regolarne la velocità che consiglio nuovamente di mantenere al massimo specialmente se stiamo caricando il computer o se stiamo svolgendo molte operazioni che potrebbero far aumentare la temperatura del computer.

Esperienza d’uso personale con la base di raffreddamento Aukey

Descrivendovi le caratteristiche con questa magnifica “recensione base di raffreddamento Aukey” ora vi racconto la mia esperienza d’uso senza peli sulla lingua.

Allora, ho trovato in generale comoda questa base per scrivere questo ed altri articoli in qualsiasi condizione ed in qualsiasi luogo senza che mi venisse un torcicollo. Questo grazie alle molteplici inclinazioni che la base ci permette di regolare. Quindi per quanto riguarda la parte “base” il mio voto è più che positivo:  9 perché bisogna escogitare un altro metodo per non far scivolare il computer visto che i due supporti risultano alquanto scomodi. Al contrario per quanto riguarda la parte “raffreddamento” sono rimasto contento e mi aspettavo qualcosina di più per questo il mio voto è appena sufficiente 6. Infatti la potenza delle ventole non è molto elevata e anche se sono 4 riescono ad abbassare la temperatura del computer di pochi gradi, all’incirca 5°-8°.

Io ho acquistato questo prodotto ad un prezzo minore di 15 euro e per questo prezzo ho speso i miei soldi davvero bene, ora invece è disponibile ad un prezzo di 27 euro garanzia compresa. Anche a questo prezzo sarei disposto ad acquistare la base di raffreddamento però è possibile avere altro, magari di meglio, ma non affidabile come il marchio Aukey che è sempre una certezza.

Per concludere, se stai cercando una base molto comoda possibile da usare anche sdraiati sul divano, in ufficio e che raffreddi un minimo il tuo computer allora questa è la base che fa per te, mentre se sei una persona che stressa il proprio portatile, che lo ricarica continuamente allora conviene puntare su un raffreddamento più prestante.

Se vuoi approfondire allora vieni a vedere la mia recensione su YouTube!

Per acquistare il prodotto ti basta cliccare QUI o sul banner qui sotto! Non dimenticarti che il sottoscritto Giuseppe D’Agostino (SmartPeppe) è sempre a tua disposizione, se vuoi chiedermi un consiglio o se vuoi seguire i miei articoli allora non esitare e lascia un like alla mia pagina Facebook. Se non sei un utente Facebook allora puoi anche commentare l’articolo o magari andare in fondo alla pagina dove ci sono tutti i collegamenti ai miei social (oltre Facebook)

Sono certo che può interessarti il mio articolo su come rendere una casa smart e tecnologica.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi