Esiste lo smartphone perfetto? Migliori smartphone del 2018

Smartphone perfetto

Finalmente è giunto il momento tanto atteso: stai per acquistare il tuo nuovo smartphone, ma sei indeciso perché vorresti spendere i tuoi soldi nel migliore dei modi e magari andando ad acquistare lo smartphone perfetto senza spendere un patrimonio. Fai bene, prima di procedere all’acquisto ti consiglio di leggere tutto l’articolo per scoprire quali sono le caratteristiche che uno smartphone può avere e  infine ti guiderò all’acquisto dei migliori smartphone del 2018.

Prima di iniziare voglio subito rispondere ad una domanda: “Esiste lo smartphone perfetto?”

NO. NO e NO.

Assolutamente non esiste uno smartphone che sia il migliore, bensì esiste lo smartphone migliore in base alle proprie esigenze e all’uso che faremo. A seconda delle esigenze di ogni persona esiste uno smartphone più adatto, ma non uno smartphone perfetto. La scelta dello smartphone è per lo più soggettiva.

In questa guida illustrerò e spiegherò le caratteristiche principali che uno smartphone può e deve avere.

Ma adesso CIANCIO ALLE BANDE e cominciate a mettere da parte i soldi perché l’acquisto è vicino.




Le prime caratteristiche di uno smartphone che vanno prese in considerazione sono principalmente 3: display, hardware e software. Andiamo ad analizzarle.

DISPLAY

 

smartphone perfetto

Il display è la parte principale del nostro dispositivo, quella che occupa la maggior parte della superficie e allo stesso tempo la parte più fragile. Quasi tutti i display degli smartphone hanno un formato 16:9, ma oggi sul mercato, tra i top di gamma (oramai anche sui medi-gamma), troviamo display con un formato innovativo 18:9. La differenza principale è che con uno display di 16:9 abbiamo uno smartphone che ha una certa proporzione tra altezza e larghezza, mentre con un display 18:9 c’è una maggiore estensione in altezza e questo permette di creare schermi più grandi che rimangano lo stesso comodi in mano. In base alle nostre esigenze scegliamo lo smartphone con il formato più comodo. Io personalmente preferisco uno schermo 18:9, non perché ora va di moda, ma principalmente perché riesco ad avere uno schermo grande ma comunque comodo da mantenere in mano.

Oltre al formato 16:9 e 18:9, il display di uno smartphone può essere curvo, flat (piatto) e di tante altre tipologie. Infatti in questi anni il display di uno smartphone sta subendo grandi rivoluzioni negative e positive: siamo partiti da un normale schermo flat (senza curve) ed ora troviamo smartphone con i bordi arrotondati e i lati curvi che permettono di dare un tocco di design al dispositivo.

Infatti anche “l’occhio ha la sua parte” ed è per questo che i nuovi smartphone oramai non presentano più le cornici considerate obsolete, bensì puntano a creare un display che occupi tutta la superficie frontale dello smartphone. La Samsung è stata una tra le prime aziende a lanciare questa innovazione sotto il nome di “Infinity Display” cioè “schermo infinito”; infatti, se prendiamo in mano un S9 o magari un I-PHONE X, ci accorgiamo subito del display immenso che sembra voglia farci immergere in esso. Personalmente mi piace molto, però bisogna considerare il fatto che questo tipo di display (infiniti display e schermi curvi) sono meno immuni alle cadute e rischiano di rompersi molto più facilmente, ma la resistenza la approfondiremo meglio in seguito.

La rivoluzione non si è concentrata solo sul formato del display ma anche sulla qualità. Basti pensare che siamo passati (nel giro di pochi anni) da un display  LCD a display con tecnologia Amoled o addirittura 4K, proprio come le nuove smart TV. Gli schermi con tecnologia LCD li troviamo sui dispositivi a basso prezzo, perché di bassa qualità, angoli di visione pessimi e colori alquanto sbiaditi; con gli Amoled e gli Oled facciamo un triplo salto di qualità: neri e angoli di visione perfetti perché sono dotati di una particolare tecnologia che va a spegnere i pixel creando neri naturali; i dispositivi con schermo 4K non sono molto diffusi perché “sprecati” per uno smartphone, mentre sono molto più adatti per una TV o comunque per uno schermo grande.

HARDWARE

migliore smartphone del 2018

Spostiamoci nella meccanica del dispositivo la quale, anche se non si vede, è fondamentale per il funzionamento corretto dello smartphone. Sicuramente l’hardware tanto più è potente, tanto meglio è, però alcuni dispositivi montano hardware esagerati. Per prima cosa dell’hardware di un dispositivo dobbiamo andare a vedere sia il tipo di processore, sia il numero di core di cui è composto. Principalmente troviamo processori da due core (sui dispositivi low cost); quad core (sui dispositivi medi); e octa-core (montati sui top di gamma). Però non è detto che uno smartphone con processore octa-core sia più prestante di un quad-core, infatti dipende tutto dalla memoria RAM.

La memoria RAM è la memoria in cui vengono concentrati tutti i dati delle applicazioni temporaneamente aperte. Ai tempi di oggi è consigliabile acquistare uno smartphone con almeno due gigabyte di RAM, mentre se si vuol andare su un qualcosa di più professionale allora bisogna puntare a smartphone con 4GB di RAM o addirittura 6GB. Ovviamente sul mercato troviamo anche smartphone che puntano solo alla velocità con più di 8GB di RAM, ma a mio avviso sono solo un’esagerazione e non vale la pena rinunciare a qualcos’altro pur di avere una memoria RAM infinita.

Oltre alla memoria RAM di uno smartphone va considerata anche la quantità di memoria interna e la presenza di una memoria espandibile tramite micro SD. Infatti tutti gli smartphone possiedono una memoria interna che va dai 16 ai 256 GB, ma non tutti possiedono la possibilità di espandere la memoria e questo è un fattore molto importante da prendere in considerazione. Se acquistiamo uno smartphone con più di 128 GB di memoria interna, allora si può fare anche a meno di una memoria esterna; mentre se acquistiamo un cellulare con una capacità di memoria interna minima, allora assicuriamoci che possieda l’espansione per la micro SD così da poter salvare immagini, video, brani e applicazioni su di essa.

SOFTWARE

Prima di acquistare uno smartphone dobbiamo sapere quale sistema operativo usa. I software degli smartphone sono principalmente tre: Android, IOS e Windows. Questi tre sistemi operativi sono completamente diversi tra di loro e non sono compatibili in quasi nulla. Ovviamente anche in questo caso non esiste un sistema operativo migliore di un altro, ma dipende tutto dalle esigenze di chi lo acquista. Non preoccuparti perché ti guido io nella scelta.

Migliore sistema operativo Il software Android è quello più diffuso, presente sulla maggior parte degli smartphone. Semplice da usare, molto personalizzabile e compatibile con un’ampia gamma dei prodotti. Con questo software è possibile scaricare applicazioni anche da sorgenti sconosciute e non solo dallo store preinstallato (Google Play Store). Gli aggiornamenti sono forniti da Google e i dispositivi Android vengono aggiornati un po’ alla volta e non tutti insieme. Consiglio questo sistema operativo a tutte quelle persone che non sanno usare minimamente uno smartphone perché è molto più intuitivo rispetto agli altri due. Una pecca del software Android può essere il fatto che sia soggetto a virus più degli altri sistemi operativi.

miglior smartphone di sempreIl software IOS è presente sugli smartphone della Apple (gli i-phone), è meno diffuso e solitamente viene scelto dagli utenti “consapevoli”. Infatti non consiglio assolutamente ad un signore di una certa età di acquistare uno smartphone IOS, e neanche a persone “imbranate” da un punto di vista tecnologico. Questo non vuol dire che IOS faccia schifo, anzi, questo vuol dire che il sistema operativo della Apple è adatto solo ad un certo segmento di persone. Io consiglio questo sistema operativo solo a quelle persone che poi si creano un setup tutto Apple (persone benestanti) per avere una compatibilità tra di loro. Infatti se possiedi un computer Windows, allora ti sconsiglio di acquistare un I-Phone perché riscontrerai molti problemi a causa della incompatibilità fra di loro. Una pecca è il fatto che è molto costoso e per nulla personalizzabile.

Migliore smartphonePer quanto riguarda gli smartphone che presentano il software Windows (Nokia Lumia), è un po’ come avere un computer Windows ottimizzato ma non lo consiglio del tutto. Credo che lo smartphone Windows sia adatto a quelle persone che usano molto i programmi Microsoft. Io penso che il sistema operativo Windows è il migliore sui computer, ma non sullo smartphone. Pecca maggiore è rappresentata dal fatto che lo store Windows mette a disposizioni pochissime app.




Oltre ad analizzare questi tre elementi fondamentali (display, hardware e software), bisogna dare uno sguardo anche ad altri elementi essenziali ma non fondamentali, come ad esempio: la fotocamera di uno smartphone, l’audio, la batteria, i sensori e le certificazioni. Qui sotto analizziamo tutte questi elementi importanti per creare lo smartphone perfetto secondo le tue esigenze.

FOTOCAMERA

i migliori smartphone 2018

Oramai ci siamo dimenticati il vero scopo iniziale dello smartphone, infatti usiamo quest’ultimo come se fosse una macchina fotografica.

Di una fotocamera dobbiamo considerare tre cose principalmente: i megapixel, l’apertura focale e lo stabilizzatore. Per scattare foto decenti, assicurati che lo smartphone abbia una fotocamera posteriore da almeno 8 megapixel, una anteriore da almeno 5 e che lo stabilizzatore sia ottico per ridurre il movimento e le oscillazioni nei video. Invece, se ami fotografare e vuoi puntare ad un qualcosa di più professionale, allora bisogna puntare a smartphone con doppia fotocamera posteriore e magari anche anteriore. Gli smartphone con doppia fotocamera sono professionali e utili per creare nella maggior parte dei casi effetti bouket. Io comprerei uno smartphone con doppia fotocamera non per avere un effetto sfocato (bouket), bensì per avere un angolo di visone maggiore (grandangolare) come su LG V30. Infatti ha più senso una doppia fotocamera grandangolare rispetto ad una doppia fotocamera con effetto bouket perché l’effetto sfocato può essere replicato perfettamente grazie alle migliaia di applicazioni di editor per foto.

AUDIO

il miglior cellulareQuando acquistiamo uno smartphone dobbiamo analizzare anche le caratteristiche audio. In primis vediamo quanti sono gli speaker, che tecnologia usano (mono o stereo) e soprattutto dove è posto lo speaker.

Infatti in alcuni smartphone troviamo la cassa nella parte di dietro dello smartphone e questo da un punto di vista oggettivo è molto negativo perché, anche se abbiamo due speaker, se sono posti dietro non rendono bene quando poggiamo lo smartphone su di una superficie che assorbe il suono. Meglio se posti lateralmente o addirittura frontalmente sotto il display, come nei nuovissimi top di gamma. Se vogliamo una qualità dell’audio professionale e perfetta allora dobbiamo puntare su smartphone che supportano la tecnologia Dolby Atmos che permette la fuoriuscita del suono a 360°.

Inoltre, sempre per quanto riguarda l’audio, bisogna informarsi sulla presenza del jack audio da 3.5 mm. Può sembrare strano, ma alcuni smartphone, per risparmiare spazio, hanno tolto la presenza del jack e venduto alcuni adattatori che permettono di collegare le cuffie alla porta di ricarica. Io personalmente sono indifferente davanti a questa decisione, anzi forse credo che la Apple abbia fatto una scelta giusta che va a rivoluzionare la società invitandola sempre di più all’uso di auricolari bluetooth.

BATTERIA

Migliore smartphone Lo smartphone perfetto deve garantire una durata della batteria di almeno 12 ore, ma non sempre è così; invece in altri casi abbiamo batterie degli smartphone che durano giorni ma poi impiegano anni per ricaricarsi. Quindi, oltre a guardare la capacità della batteria (mah, milliamper-ora: più ne sono meglio è), dobbiamo analizzare anche quale tipo di ricarica supporti.

Oggi la scelta migliore è optare per smartphone che supportano la quick charge, cioè la ricarica rapida, in modo che si ricarichino in un breve tempo.

Cercate di evitare di ricaricare lo smartphone mentre ci state giocando o altro perché rischiate di “bruciare” la batteria e spendere molti soldi per cambiarla. Infatti, mentre prima bastava comprare una nuova batteria e montarla, oggi con la maggior parte dei migliori smartphone non è più possibile perché la batteria non è rimovibile e questo sta a significare che per cambiarla dovrete recarvi da un tecnico.

SENSORI

come scegliere lo smartphone perfettoTutti gli smartphone possiedono i sensori principali come: wi-fi, bluetooth, giroscopio e tutti gli altri sensori basilari e fondamentali per la funzione dello smartphone.

Però solo i migliori smartphone possiedono altri sensori che possono aiutarci e facilitarci la vita, come ad esempio: la porta infrarossi che è presente su pochissimi smartphone eppure è un qualcosa di comodissimo, infatti grazie al sensore della porta infrarossi possiamo trasformare il nostro smartphone in un telecomando e spegnere tv, proiettori, condizionatori, ecc..

CERTIFICAZIONI

Smartphone perfettoSe puntiamo al TOP, al best smartphone di sempre, allora assicuriamoci che quest’ultimo possegga anche la certificazione “IP”.

La certificazione IP68 attesta che lo smartphone è impermeabile e quindi resistente sia all’acqua sia alla polvere. Esistono diverse certificazioni “IP” e la numero “68” è la massima raggiunta fin’ora sugli smartphone. Questo tipo di certificazione è la migliore perché permette anche l’immersione totale fino a 1,5 m di profondità. Esistono anche certificazioni “IP” minori, se vuoi vederle nel dettaglio allora clicca QUI.

 

Seguendo queste line guida allora sicuramente riuscirete ad acquistare lo smartphone perfetto per le vostre esigenze, ma se ci sono dubbi allora basta commentare l’articolo così che io stesso posso aiutarvi alla scelta dello smartphone. Consiglio anche di venire a vedere il video riassuntivo riguardo l’argomento (clicca QUI) per vedere il video ed iscriverti al canale Youtube.

Se vi sono stato d’aiuto allora lasciate un like alla mia pagina Facebook (clicca QUI) per seguire tutti i miei articoli ed i miei video!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi